Il Vangelo della domenica Notizie

Ascensione del Signore – Anno A

28 MAGGIO 2017 – ASCENSIONE DEL SIGNORE

Mt 28,16-20
A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra.

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.

Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono. Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Parola del Signore


COMMENTO AL VANGELO

Nella Solennità dell’Ascensione, la liturgia ci presenta il Vangelo in cui Gesù risorto dice ai discepoli:

“Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”.

Cristo incarnandosi ha unito a sé per sempre la natura umana, e con la propria Ascensione in cielo alla destra del Padre, rende partecipi anche noi di questa altissima condizione celeste, col corpo e con l’anima.

Fin dai primordi della creazione, il prestigio dell’uomo appare superiore a quello di ogni altra creatura, persino superiore alla nobiltà degli angeli fedeli. L’Ascensione di nostro Signore conferma e amplifica la portata della nostra chiamata ad essere divinizzati, anche col corpo, parte integrante della nostra identità.

Questa solennità contiene la promessa del ritorno di Gesù nella gloria, per giudicare i vivi e i morti e assegnare a ciascuno il Paradiso o l’Inferno, secondo le opere compiute sulla terra. Potremmo chiamarla la festa solenne della Signoria di Cristo al di sopra di ogni potere, e, al contempo, la festa solenne della nostra dignità.

La liturgia ci aiuta, oggi, ad alimentare la consapevolezza della preziosità di ogni persona e ad orientare le scelte concrete che incidono sulla sua promozione nei vari ambiti dell’esistenza.

Alla dignità di ogni uomo, dal concepimento alla morte naturale, non si può anteporre nulla: né cultura, né economia, né progresso, nemmeno la difesa dell’ambiente e tanto meno il precetto religioso fine a sé stesso: “Il sabato è per l’uomo, non l’uomo per il sabato”.

(Da Radio Vaticana)

RACCOLTA FONDI PRO TETTO

LITURGIA DEL GIORNO

ORARIO SS. MESSE

FESTIVI Ore 11:00 – Ore 18:00
FERIALI Ore 17:00

ADORAZIONE EUCARISTICA

CALENDARIO

Dicembre 2018

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

SUORE PASSIONISTE

COMUNITÀ MADRE DELLA CHIESA

Via del Tricolore, 1