Il Vangelo della domenica Notizie

II Domenica di Quaresima – Anno A

12 MARZO 2017 – II DOMENICA DI QUARESIMA

Mt 17,1-9
Il suo volto brillò come il sole

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui.

Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Signore, è bello per noi essere qui! Se vuoi, farò qui tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli stava ancora parlando, quando una nube luminosa li coprì con la sua ombra. Ed ecco una voce dalla nube che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento. Ascoltatelo».

All’udire ciò, i discepoli caddero con la faccia a terra e furono presi da grande timore. Ma Gesù si avvicinò, li toccò e disse: «Alzatevi e non temete». Alzando gli occhi non videro nessuno, se non Gesù solo.

Mentre scendevano dal monte, Gesù ordinò loro: «Non parlate a nessuno di questa visione, prima che il Figlio dell’uomo non sia risorto dai morti».

Parola del Signore


COMMENTO AL VANGELO

Nella seconda Domenica di Quaresima, il Vangelo ci propone la Trasfigurazione di Gesù. A Pietro, Giacomo e Giovanni che il Signore aveva condotto su un alto monte, la voce del Padre celeste dice:

«Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto. Ascoltatelo».

Il Signore ci dà un appuntamento di straordinaria importanza, invitandoci ad incontrarlo nel Triduo pasquale, in particolare nella Veglia di Pasqua, detta non a caso, la “Notte delle notti” e la “Madre di tutte le Veglie”. In questa seconda domenica di Quaresima Gesù si trasfigura, dialoga con Mosè ed Elia, per trasformarci in nuove creature: tutti i peccati e le concupiscenze dell’uomo vecchio, infatti, saranno distrutti e rimarrà Cristo solo.

Ciascun idolo che ci schiavizza sparisce così dal nostro cuore, ogni vizio e presunzione, come il Faraone infernale, è travolto dalla Risurrezione e lo splendore del suo Volto ci attira alla virtù, suscitando in noi il desiderio del bene. In quale altra occasione della vita riceviamo doni e aiuti di tale portata? Pertanto il Salvatore, attraverso la Chiesa, ci esorta in questi quaranta giorni, ad uscire dalla terra dell’egoismo e a salire la montagna.

La parola di Dio sarà fondamentale in questo tempo, perché ci aiuterà a riconoscere i nostri peccati e a odiarli, anelando una vita nuova che da soli non possiamo darci. Solo una grave superficialità può indurci a non preparare questo Triduo e questa Notte santissima.

La Pasqua potrebbe divenire, allora, una ricorrenza noiosa, una Messa fugace per soddisfare il precetto, dove tutto, però, rimane immutato senza alcuna risurrezione.

(Da Radio Vaticana)

LITURGIA DEL GIORNO

ORARIO SS. MESSE

FESTIVI Ore 11:00 – Ore 19:00
FERIALI Ore 18:00

ADORAZIONE EUCARISTICA

CALENDARIO

Aprile 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

SUORE PASSIONISTE

COMUNITÀ MADRE DELLA CHIESA

Via del Tricolore, 1