Il Vangelo della domenica Notizie

Battesimo del Signore – Anno A

8 GENNAIO 2017 – BATTESIMO DEL SIGNORE

Mt 3,13-17
Appena battezzato, Gesù vide lo Spirito di Dio venire su di lui.

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui.

Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare.

Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento».

Parola del Signore


COMMENTO AL VANGELO

Nella Festa del Battesimo del Signore, la liturgia ci propone il Vangelo in cui Gesù si reca sul Giordano per farsi battezzare da Giovanni, che però vuole impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli risponde:

«Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia».

Qual è la vera giustizia in cui Dio Padre pone il suo compiacimento?

Nel Vangelo odierno del Battesimo nel Giordano Gesù lo illustra chiaramente. Egli si mette in coda nella fila di coloro che desiderano essere battezzati da Giovanni confessando i propri peccati, pur essendo innocente. Immergendosi nel Giordano, che scorre  nel luogo topograficamente più depresso della terra, il Signore, in realtà, scende negli abissi del cuore umano, dove il male umilia ogni uomo, per liberarlo.

Così facendo prefigura lo scopo della sua missione: abbassarsi fino in fondo, svuotarsi sino alla morte per riscattare l’umanità dall’oppressione del diavolo che ci obbliga a vivere in un egoismo semidisperato. È in questa compassione per noi prigionieri del male, che Dio pone la sua compiacenza, è questa compassione la vera giustizia.

Il Padre riversa sul Figlio il suo Spirito e lo dona a chi assume su di sé l’ignominia del peccato altrui. In questa domenica l’Onnipotente vuole ricolmare anche noi del suo Spirito se riconosciamo che amare come Cristo è il compimento massimo di ogni giustizia: non considerarsi migliori di nessuno, giustificare il prossimo quando pecca, perdonare i comportamenti ostili altrui, pur condannando la malvagità in sé stessa.

Dio, infatti, ci ha amati tutti così per inviarci, ricolmi di gratitudine, ad annunciare la Buona Notizia.

 

(Radio Vaticana)

LITURGIA DEL GIORNO

ORARIO SS. MESSE

FESTIVI Ore 11:00 – Ore 19:00
FERIALI Ore 18:00

ADORAZIONE EUCARISTICA

CALENDARIO

Maggio 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

SUORE PASSIONISTE

COMUNITÀ MADRE DELLA CHIESA

Via del Tricolore, 1