Il Vangelo della domenica Notizie

V Domenica di Pasqua – Anno C

24 APRILE 2016 – V DOMENICA DI PASQUA

Gv 13,31-35
Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

Quando Giuda fu uscito [dal cenacolo], Gesù disse: «Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato, e Dio è stato glorificato in lui. Se Dio è stato glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito.
Figlioli, ancora per poco sono con voi. Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.
Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri».

Parola del Signore


COMMENTO AL VANGELO

Nella quinta Domenica di Pasqua, la liturgia ci propone il Vangelo in cui Gesù nell’Ultima Cena, una volta uscito Giuda, dice agli apostoli:

“Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri”. 

“Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli”. La creazione è rinnovata da Cristo  e le relazioni tra le persone ricevono da Lui una trasformazione  rivoluzionaria: Egli, infatti, ci ama riconoscendo la nostra dignità infinita, anche nel peccato e nella disobbedienza, ci ama sempre così come siamo, nel bene e nel male, rispettando la nostra libertà.  L’uomo vale più della Legge, del sabato, degli animali,  rivela il Vangelo, perché è a immagine e somiglianza di Dio ed è chiamato a divenire per sempre dimora del Suo Spirito. Ecco il dono che ci viene promesso: l’inabitazione divina che cambia il nostro modo di amare, che ci permette di perdonarci vicendevolmente,  portando i pesi gli uni degli altri, di accoglierci, anche nell’errore, nel rispetto della libertà di ognuno. È questa la vita che fa nuove tutte le cose, una comunità cristiana è tale quando appare questo nuovo modo di essere. Il prossimo viene amato anche quando si fa nemico, questo è l’annuncio fatto carne che attrae a Cristo ogni uomo, è la luce che riverbera ovunque portando la salvezza. Le tribolazioni di chi sa aspettare la crescita altrui nel bene aprono le porte del Regno dei cieli.

(Da Radio Vaticana)

ORARIO SS. MESSE

FESTIVI Ore 11:00 – Ore 18:00
FERIALI Ore 17:00

ADORAZIONE EUCARISTICA

CALENDARIO

dicembre 2018

lun mar mer gio ven sab dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31