Il Vangelo della domenica Notizie

XXXII domenica del Tempo Ordinario – Anno B

8 NOVEMBRE 2015 – XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Mc 12,38-44
Questa vedova, nella sua povertà, ha dato tutto quello che aveva.

+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù [nel tempio] diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa».
Seduto di fronte al tesoro, osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo.
Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

Parola del Signore.


COMMENTO AL VANGELO

Nella 32.ma Domenica del Tempo ordinario, la liturgia ci presenta il Vangelo in cui Gesù loda una povera vedova che getta due monetine nel tesoro del Tempio mentre tanti ricchi ne gettavano molte e dice:

«In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

Anche il Vangelo di questa domenica ci mette davanti una parola fondamentale: “Non potete servire Dio e la ricchezza” (Mt 6,24). Gesù si è seduto di fronte al tesoro del tempio e osserva la gente che passa e vi getta monete. E chiaramente la sua misura di giudizio è ben diversa dalla nostra, perché egli non guarda alla quantità – Dio non ha proprio bisogno dei nostri beni – ma al cuore di chi getta le monete. E commenta ai suoi discepoli il gesto di una vedova che vi ha gettato “solo” due spiccioli: ma mentre tutti gli altri hanno dato “tranquillamente” del loro superfluo, lei “vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere”. Ciò che Dio guarda è proprio questa misura del cuore. E questa misura non è un optional per alcuni chiamati speciali nella Chiesa – per i religiosi, per esempio, che fanno un voto di povertà – ma per tutti coloro che vogliono essere cristiani. Ce lo ricorda senza ambiguità il Catechismo della Chiesa: “Ai suoi discepoli Gesù chiede di preferirlo a tutto e a tutti, e propone di ‘rinunziare a tutti’ i loro ‘averi’ per lui e per il Vangelo. Poco prima della sua Passione ha additato loro come esempio la povera vedova di Gerusalemme, la quale, nella sua miseria, ha dato tutto quanto aveva per vivere. Il precetto del distacco dalle ricchezze è vincolante per entrare nel Regno dei cieli” (CCC 2544). Chiediamo al Signore, oggi, come dono dell’Eucaristia, il cuore di questa vedova per amare così il Signore, senza paure, senza compromessi.

(Da Radio Vaticana)

 

ORARIO SS. MESSE

FESTIVI Ore 08:30 – Ore 19:00
FERIALI Ore 19:00

ADORAZIONE EUCARISTICA

CALENDARIO

agosto 2018

lun mar mer gio ven sab dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31