Notizie

Giulia abbraccia la Croce e vota la sua vita alla fede

12047038_964248640313488_3351110140758999283_nUna domenica speciale per il paese. Una di quelle che rimarrà nella memoria e nella storia della comunità locale quella appena trascorsa.

Giulia Leone, giovane marcellinarese di 34 anni, ha fatto la sua Prima Professione di fede ed è entrata nell’Ordine delle Suore Passioniste di San Paolo della Croce. Da domenica, dunque, la ragazza dal fisico minuto e dal carattere forte, quella ragazza che un tempo amava girare in moto e giocare a pallone, quella ragazza dallo spirito libero e pronto, per i suoi concittadini e per tutti, è diventata Suor Giulia.

Dopo un cammino di preparazione che la neo consacrata ha svolto al seguito delle consorelle Passioniste, insieme alle novizie provenienti da ogni parte del mondo e che domenica erano al suo fianco, il 4 ottobre, festa di San Francesco d’Assisi, il percorso ha raggiunto il primo, fondamentale traguardo: una cerimonia intensa e profondamente emozionante, officiata dal vescovo di Lamezia Terme, Mons. Luigi Cantafora, Giulia ha abbracciato la Croce di Gesù e ha votato la sua vita al servizio della fede cristiana e del bene del prossimo.

Con il pastore della chiesa lametina, erano sull’altare anche il parroco di Marcellinara, Don Osvaldo, ed il parroco emerito Don Peppino, insieme a Don Giovanni Marotta, parroco della parrocchia di Tiriolo, mentre la chiesa gremita in ogni spazio, tanto che è stato necessario allestire un maxi schermo in piazza Scerbo, era colorata da molte presente in nero e grigio, i colori delle suore e delle novizie, giunte in massa nel paese di Giulia per starle accanto in un momento così importante, e guidate dalla Madre Provinciale.

In prima fila, ovviamente, la famiglia di Giulia, con mamma Elisa e papà Giovanni commossi e un po frastornati; al loro fianco il sindaco Vittorio Scerbo, con la giunta e i consiglieri comunali; poi parenti e amici venuti a far sentire il loro abbraccio commosso ad un’amica di tutti che si è legata alla Croce di Gesù.

La cerimonia, animata dalla Schola Cantorum, è stata lunga ed intensa, con molti momenti toccanti: la vestizione; l’omelia del vescovo; il saluto del parroco; il discorso della Madre Provinciale; la testimonianza della cugina Eufrasia; il discorso di ringraziamento ringraziamento di Giulia, che ha ricordato, in particolare, la figura della nonna Adelina, ora in Cielo, così importante come testimone di fede vissuta nel quotidiano.

Molte le lacrime sui visi di tutti; le lacrime di emozione, di gioia, di gratitudine, perchè, come ha detto il sindaco, “un tocco di Grazia si è posato su Marcellinara”.

4 ottobre 2015, una data che a Marcellinara ricorderanno tutti, grandi e bambini. Forse non tutti avrebbero scommesso su Giulia, conoscendo la sua passione per le moto, le macchine, le sfide… e forse alcuni speravano che ci ripensasse. Oggi però Giulia ha detto sì al Signore che l’ha chiamata e la gioia che le splendeva sul volto, e le parole che ha detto alla fine della celebrazione, hanno cancellato gli ultimi dubbi, se ancora ce n’erano.
Grazie Giulia per la tua risposta generosa.

Ti affidiamo alla Madonna perché ti aiuti a custodire il tuo sì.

ORARIO SS. MESSE

FESTIVI Ore 11:00 – Ore 18:00
FERIALI Ore 18:00

ADORAZIONE EUCARISTICA

CALENDARIO

ottobre 2018

lun mar mer gio ven sab dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31